sabato 19 novembre 2016

Misurare le performance di OpenVPN su pfSense

Uno dei servizi più utilizzati su pfSense è sicuramente OpenVPN. Per le aziende è ormai impensabile non poter accedere alla rete aziendale quando si è in viaggio o a casa. Con la crescente diffusione della banda larga diventa sempre più semplice lavorare in remoto, aprendo file direttamente dal server, utilizzando software client server attraverso una VPN, ecc...
In questo scenario è diventato di fondamentale importanza capire se l'hardware che stiamo impiegando è idoneo o se sta rallentando la nostra connessione VPN.

giovedì 6 ottobre 2016

Rilasciata l'update 1 di pfsense 2.3.2

E' il primo rilascio dopo l'usita di Chris Buechler dal team di sviluppo di pfSense. Qusta volta a dare l'annuncio via email e via blog è stato Jim Thompson.
Non si tratta di un vero e proprio aggiornamento ma, come introdotto dalla versione 2.3 in avanti, di una semplice maintenance release.

mercoledì 28 settembre 2016

Abilitare il TRIM in pfSense

Il comando TRIM è di fondamentale importanza su un disco SSD per mantenere la velocità inalterata anche dopo un certo numero di cancellazioni.

Se utilizzate un disco SSD sul vostro firewall pfSense, vi sarà utile sapere come attivare quest'importante funzione.

domenica 21 agosto 2016

pfSense e 10 GbE

Il 10 Gigabite Ethernet o 10 GbE risale al, 2002 ma solo negli ultimi anni ha visto una maggiore diffusione ed una riduzione dei prezzi dei dispositivi capaci di gestire tali velocità rendendolo alla portata anche degli utenti finali.
In quest'articolo vedremo come attivare connessioni 10 GbE in pfsense, quali accorgimenti adottare, quale hardware può supportare tali velocità e quando ha realmente senso.

martedì 16 agosto 2016

Aggiornare alla versione 2.3.2 di pfSense

Il 25 luglio è stato rilasciato l'aggiornamento alla versione 2.3.2 di pfSense. Ho impiegato un po'prima di scrivere quest'articolo perchè il nuovo aggiornamento sembra creare qualche problemino.

venerdì 3 giugno 2016

Abilitare Safe Search di Google

Certamente vi sarà capitato di abilitare una serie di filtri sulla navigazione per poi scoprire amaramente che google vi aveva giocato un brutto scherzo indicizzando e rendendo disponibile direttamente dai risultati della sua ricerca ciò che avevate accuratamente bloccato. Se vi è capitato continuate a leggere quest'articolo per scoprire come risolvere quest'inconveniente.